1. Fatima Portogallo

    fatimaTV
  2. Progetti Per Roma

    fatimaTV
  3. fatimaTV

    fatimaTV
  4. Padre Gruner risponde

  5. Social Network

Cosa possono fare i politici e i giornalisti

Chiunque, non importa quale posizione ricopra o cosa faccia nella vita, può essere influente. Se ciascuno di noi semplicemente parlasse alla propria famiglia, ai propri amici e ai vicini riguardo a Fatima, il mondo intero conoscerebbe presto il suo Messaggio. Guardate, per esempio, all’influenza che ebbero le persone durante le apparizioni della Madonna a Fatima. Nel maggio del 1917 la Madonna apparve a tre piccoli pastorelli, Lucia, Francisco e Giacinta. Giacinta raccontò il fatto alla madre, che lo disse a sua volta al padre di Giacinta, ed entrambi ne parlarono poi ai propri amici e vicini di casa. Per questo motivo, 50 persone si recarono alla Cova da Iria durante le apparizioni di giugno. Queste 50 persone lo dissero ad altre, e a luglio c’erano 5000 persone al momento delle apparizioni. 15.000 persone vennero alla Cova da Iria il 13 agosto 1917; a settembre erano 30.000 e a ottobre più di 70.000 persone assistettero al Miracolo del Sole. 70.000 persone resistettero alla pioggia, al fango e all’incredulità della stampa e persino di parte del clero, tutto questo per via di un pugno di persone che avevano parlato delle apparizioni ai loro amici e alle loro famiglie solo pochi mesi prima.

Le persone che lavorano nel campo dell’informazione ed i politici hanno accesso a mezzi di comunicazione particolarmente efficaci per raggiungere le persone ed influenzarle. I giornalisti possono scrivere articoli, pubblicare informazioni sul web, fare ricerche, scrivere e recensire libri, passando le proprie informazioni ad altri. Possono usare i mezzi a loro disposizione per passare informazioni ad un pubblico più vasto, e per incoraggiare all’azione.

Nello specifico, i giornalisti, gli autori e gli editori Cattolici possono:

Gli uomini politici possono usare la propria piattaforma e la propria posizione per far conoscere il Messaggio di Fatima al grande pubblico, e incoraggiarlo ad agire. Possono inoltre usare la propria influenza ed i propri canali preferenziali per chiedere al Papa di compiere la Consacrazione, e ai vescovi di parteciparvi.

I Cattolici laici che sono anche leader politici, capitani dell’industria, del commercio e della finanza, diplomatici e capi militari possono:

  • chiedere al Papa di attuare il piano Divino per la pace secondo le indicazioni dateci a Fatima, piuttosto che di impegnarsi inutilmente in diplomazie e trattati fallaci e meramente umani, includendo in quest’analisi anche i diplomatici del Vaticano;

  • sostenere con aiuti legali e finanziari quegli apostolati e quelle iniziative apostoliche che promuovono, incoraggiano e difendono l’autentico Messaggio di Fatima;

  • usare la propria influenza per prevalere sui membri della gerarchia Ecclesiastica affinché cooperino nell’eseguire le richieste più urgenti del Messaggio di Fatima per il bene del mondo intero.

“Padre, non dovremmo attendere che giunga un appello del Santo Padre da Roma, che chiami il mondo a fare penitenza,”, disse Suor Lucia a Padre Fuentes. “Né dovremmo attendere un appello del genere dal nostro vescovo nella nostra diocesi, o dalle congregazioni religiose. No! Nostro Signore si è già servito molto spesso di questi mezzi e il mondo non se ne è curato affatto. è per questo che ora è necessario che ciascuno di noi inizi a riformare se stesso spiritualmente. Ognuno di noi ha il dovere di salvare non solo se stesso, ma anche tutte le anime che Dio pone sul nostro cammino.” (per ulteriori informazioni sull’intervista di Padre Fuentes a Suor Lucia, vedi “Far Tacere i Messaggeri – Padre Fuentes [1959-1965]”.)

Anche se le istruzioni di Suor Lucia a Padre Fuentes si applicavano di per sé alla penitenza, il principio alla base di esse si può applicare a tutte le opere dei laici. Non dovremmo aspettare che giunga un appello dal nostro vescovo, dal Vaticano o dal Santo Padre, prima di agire. Il Signore e la Madonna ci hanno già chiesto di farlo; ci hanno già manifestato la loro volontà. Ora Essi aspettano la nostra risposta, ed è compito nostro usare i talenti e l’influenza che il Signore ci ha dato per esaudire le richieste di Gesù e Maria.


Articoli Collegati: Da “Cronologia di Quattro Campagne di Occultamento”