1. Fatima Portogallo

    fatimaTV
  2. Progetti Per Roma

    fatimaTV
  3. fatimaTV

    fatimaTV
  4. Padre Gruner risponde

  5. Social Network

Conoscere le profezie 
per i nostri Tempi

Sant’Agostino ci ha insegnato che dobbiamo pregare come se tutto dipendesse da Dio, ed adoperarci come se tutto dipendesse da noi. Per questo, oltre che di pregare, ciascuno di noi ha anche il dovere di agire. Prima di poter intraprendere le azioni più appropriate, tuttavia, bisogna essere informati riguardo alla Fede ed alle profezie che il Signore ci dona per guidarci. San Tommaso ci insegna che il Signore invia i Suoi profeti in ogni generazione, non per darci della nuova dottrina, ma per ricordarci cosa dobbiamo fare per salvare le nostre anime. I profeti possono persino servire a ricordarci ciò che i capi della Chiesa possono aver dimenticato o trascurato.

San Paolo ci ha detto: “Non spegnete lo spirito. Non disprezzate le profezie. Esaminate ogni cosa, tenete ciò che è buono.” (1 Tess. 5:19-21). Il Signore invia i profeti per riportare sulla retta via un mondo che ha ormai deviato da essa; non dobbiamo quindi disprezzare le profezie che Dio ci ha inviato attraverso i Suoi profeti.

La Madonna di Fatima ci ha donato le profezie per i nostri tempi: profezie che si stanno compiendo sotto i nostri occhi. Ad esempio, la Madonna ha predetto che se la gente non avesse purificato le proprie vite, una terribile guerra sarebbe scoppiata sotto il regno di Pio XI. Oltre che ad avvertire la gente di santificare le proprie vite e di chiedere perdono per i propri peccati, la Madonna ha offerto uno strumento meraviglioso per impedire il castigo della guerra: la solenne Consacrazione della Russia al Suo Cuore Immacolato. Eppure, la gente ha continuato a ignorare questo messaggio, non purificando la propria vita, e la Consacrazione non è stata compiuta; tutto questo ha portato alla Seconda Guerra Mondiale e a tutta una serie di guerre ad essa succedutesi (Corea, Vietnam, Iraq, Kuwait, ecc.). E altre guerre scoppiano e scoppieranno in futuro, proprio perché ignoriamo le richieste della Madonna di Fatima.

Alcuni critici, tra cui Padre Edouard Dhanis, hanno ipotizzato che la profezia di Suor Lucia riguardo alla “grande guerra”, che sarebbe scoppiata durante il regno di Pio XI fosse errata. Essi affermano che la Seconda Guerra Mondiale ebbe inizio solamente il 1 settembre 1939, con l’invasione della Polonia da parte della Germania, quando era regnante Papa Pio XII, e non Pio XI. Papa Pio XI morì il 10 febbraio 1939, e Papa Pio XII divenne Vescovo di Roma il 12 marzo 1939. Si tratta però di una tesi errata, per quanto diffusa.

Suor Lucia ha poi sostenuto sempre che la Seconda Guerra Mondiale fosse iniziata, in realtà, durante il regno di Pio XI. “L’annessione dell’Austria ne è l’inizio”, spiegò. L’invasione dell’Austria (nel 1938), l’annessione della Cecoslovacchia, la formazione di alleanze militari e la decisione di invadere la Polonia, erano tutti segni dell’inizio delle ostilità, malgrado la guerra non fosse stata ancora dichiarata ufficialmente. Tutti questi eventi si verificarono durante il pontificato di Papa Pio XI.

Inoltre, la “notte illuminata da una luce sconosciuta”, che la Madonna aveva detto avrebbe segnalato l’inizio di una “grande guerra”, avvenne la notte tra il 25 ed il 26 gennaio 1938. In quella notte, una brillante luce rossa, paragonabile alla luce che proviene da un grande fuoco, riempì il cielo e fu vista in Europa, e persino in alcune parti dell’America settentrionale e in Nord Africa. Venne riconosciuta come una aurora boreale straordinaria. Suor Lucia espresse riserve al riguardo, ma il 31 agosto 1941 scrisse nelle sue terze memorie che, a prescindere da quale origine potesse avere quella luce, “Dio ne ha fatto uso per farmi capire che la Sua giustizia stava per colpire le nazioni colpevoli…”

Durante quella stessa notte in cui apparve il segno prodigioso, nella prigione moscovita della Lubianka, un uomo di nome Kristian Rakovsky veniva interrogato dal capo della polizia segreta di Josef Stalin. Durante l’interrogatorio, Rakovsky rivelò il piano tedesco per dominare l’Europa. Egli consigliò all’Unione Sovietica di unirsi alla Germania nell’invadere la Polonia, cosa che avrebbe portato l’Europa a rivalersi sulla Germania stessa, e non sull’Unione Sovietica. Secondo il piano di Rakovsky, la Francia e l’Inghilterra si sarebbero consumate nel conflitto, dopodichè l’Unione Sovietica si sarebbe rivoltata contro la Germania, annettendola come preda di guerra. Quest’incredibile interrogatorio ebbe inizio nel momento esatto in cui quella luce prodigiosa si stava spegnendo nei cieli. Il risultato fu che l’Unione Sovietica venne istigata a partecipare alla guerra, ed il piano di Rakovsky venne portato a termine con grandi risultati a favore dell’Unione Sovietica. Ancora una vota, questo passo decisivo verso la Seconda Guerra Mondiale si era compiuto sotto il regno di Papa Pio XI.1

La Madonna ci ha anche avvertiti che se la Russia non verrà consacrata al Suo Cuore Immacolato, come da Lei richiesto, la Russia diffonderà i propri errori in tutto il mondo. Sfortunatamente, stiamo ancora aspettando la corretta consacrazione della Russia, e stiamo assistendo al diffondersi dei molteplici errori della Russia, i quali, come ci aveva avvertito la Madonna, causeranno “guerre e persecuzioni contro la Chiesa. I buoni saranno martirizzati, il Santo Padre avrà molto da soffrire, molte nazioni saranno annientate.” Di tutte queste profezie, quasi tutte si sono già realizzate, almeno in parte, e continuano ad affliggerci ancora oggi, ad eccezione dell’annientamento delle nazioni, che potrebbe cadere su di noi molto presto. Gli errori della Russia colpiscono tutti noi, perché tali sono i crimini dell’aborto e della pornografia, ed il rifiuto di Dio a tutti i livelli – da parte degli individui (alcuni dei quali magari non dicono che Dio non esiste, ma si comportano come se Dio non esistesse), dei governi (che hanno decretato che Dio ormai non ha posto al di fuori della sfera privata o all’interno degli edifici religiosi), e della società (nella quale le leggi del Signore sono continuamente violate e persino la moralità più naturale viene trattata con disprezzo). Il rifiuto di Dio è alla base del comunismo. (per ulteriori informazioni su questo argomento, vedi “Il prezzo da pagare”, La Battaglia Finale del Diavolo, Capitolo 15.  

Il Messaggio di Fatima, come ha detto Papa Giovanni Paolo II, è oggi più urgente e più rilevante che mai. Per questo tutti noi, in quanto destinatari delle profezie e delle richieste di Fatima, siamo obbligati a fare attenzione ad esse, ad obbedire loro, a rifletterci su ed a pregare affinché si ottenga la grazia di comprenderle pienamente. Se faremo tutto ciò, allora saremo in grado di vivere meglio la nostra Fede ed il Messaggio della Madonna di Fatima.


Articoli Collegati: